GardaColline - GardaHills

Il sito web ufficiale per il turismo e i viaggi sulle Colline Moreniche del Lago di Garda.

Agriturismi, Alberghi, Bed & Breakfast, Ristoranti, Artigianato, Benessere, Vini e prodotti tipici delle colline moreniche vicino al Lago di Garda tra Brescia, Verona e Mantova

 
A Valeggio sul Mincio puoi trovare...

inserzioni/10_bue_doro_1.jpg

Bue d'Oro

Ristorante
Via A. Sala 1
37067 Valeggio sul Mincio (VR)
Tel. 045 7950045
inserzioni/324_logo_Bike.jpg

Altomincio Travel

Agenzia Viaggi - Valeggio Incoming Travel Office - Idee Viaggio - Escursioni in bicicletta ....
Via Magenta, 5
37067 Valeggio sul Mincio (VR)
Tel. 045 4854404
inserzioni/24_3.jpg

Tortellini di Valeggio

di Remelli Guido e Luciana
Via Sala 24
37067 Valeggio sul Mincio (VR)
Tel. 045 7951630
Sei in: Home > Itinerari e Incoming > Localitā > Valeggio sul Mincio - VR

Valeggio sul Mincio - VR

pagine/23_Valeggio.entrata.castello.08.jpg
pagine/23_Valeggio.PalMunicipale.08.jpg
pagine/23_Valeggio.mincio.08.jpg
Per secoli Valeggio, grazie alla sua strategica posizione geografica, è stato la porta occidentale del Veneto. Le tracce lasciate dalla storia sul suo territorio sono emblematiche. Nella Valle del Mincio sono stati rinvenuti un importante insediamento dell'Età del Bronzo (1500 - 1300 a.C.), alcune sepolture risalenti all'Età del Ferro (800a.C.) e alcuni reperti databili all'Età Etrusca (VII-VI sec. a.C.). Una grande necropoli celtica, ancora in parte sepolta sotto l'odierno abitato, attesta la presenza di genti galliche tra il IV sec. a.C. ed il I sec. d.C.. All'epoca romana appartengono reperti e monumenti marmorei scoperti nella necropoli, nonché tracce di raccordi viari collegavano il guado sul Mincio con le strade consolari. Al periodo longobardo (VIII-IX sec.d.C.) è possibile attribuire la nascita dei centri urbani di Valeggio e Borghetto, dagli stessi toponimi che significano rispettivamente "luogo pianeggiante" e "insediamento fortificato" . Tra la fine del primo millennio e l'inizio del successivo, il territorio valeggiano fu annesso alla corona imperiale germanica. Nello stesso periodo fu eretta la Pieve di San Pietro e, nell'XII sec. d.C., sulle rive del Mincio, sorse il monastero di Santa Maria, che diventerà Precettorìa dell'ordine dei Cavalieri Templari. Fra il XIII e il XIV sec. furono edificate le grandi fortificazioni medievali che dominano il paesaggio: il Castello Scaligero, il Ponte Visconteo e la linea difensiva del Serraglio. Dal 1405 al 1797, Valeggio fece parte dei territori controllati dalla Serenissima Repubblica di San Marco, ma col tempo cominciò a venir meno il ruolo strategico di presidio militare di confine, trasformandosi in un fiorente centro agricolo e molitorio, oltre che un importante mercato dei bozzoli da seta. Dopo i tragici scontri delle campagne napoleoniche ed la conseguente caduta della Serenissima Repubblica di San Marco, nel 1815 l'Imperial Regio Governo Austriaco entrò in possesso del Veneto e della Lombardia. La successiva epopea risorgimentale vide svolgersi sulle colline e nelle campagne intorno a Valeggio le battaglie (1848-1859-1866) che portarono alla riunificazione politica dell'Italia sotto la monarchia Sabauda.

Cosa visitare

La Chiesa di San Pietro in Cattedra La Chiesa di San Pietro in Cattedra, in centro a Valeggio, fu eretta nel 1753 , sui resti di una precedente chiesa del '600, ma ci sono documenti che testimoniano di una pieve romanica del 1145. All'interno della chiesa, incompleta nella facciata, una grande navata neoclassica convoglia lo sguardo verso un'immensa pala dell'800; mentre sopra il portale d'ingresso, si può ammirare un grande affresco del 700, raffigurante la cacciata dei mercanti dal tempio. Sulla sinistra, un magnifico organo a canne (1812) opera di G.B.Sona, della scuola veneto-gardesana del XVIII sec., completamente restaurato e perfettamente funzionante.

Il Palazzo Guarienti Nel centro storico, in via Murari, si trova il settecentesco Palazzo Guarienti, in rigoroso stile neoclassico, più severo che elegante. Sulla facciata, una lapide ricorda la sera del 30 Maggio 1796, durante la campagna d'Italia, quando Napoleone Bonaparte, preso alloggio nel Palazzo, rischiò di venir catturato dagli Austriaci, sortiti all'improvviso in paese.

Il Palazzo Municipale Nella piazza centrale, risale alla seconda metà del XVIII secolo. La facciata è caratterizzata da un alto portale di ingresso, incastonato da colonne che sostengono il balcone. Sopra questo, in perfetto stile neoclassico, il timpano, con incluso l'orologio. Durante il dominio francese (1805-1815) il palazzo subì sostanziali trasformazioni: il pianterreno fu lasciato ai privati e trasformati in abitazioni e botteghe: sul lato sinistro, infatti,  fu aperta la prima bottega di caffè del paese. 

Il Parco Giardino Sigurtà Nell'itinerario valeggiano non può mancare una visita allo splendido Parco Giardino Sigurtà, una delle realtà botaniche e paesaggistiche più belle d'Europa, che si estende su circa 50 ettari di collina.

La Valle del Mincio e la zona collinare che circondano Valeggio si prestano magnificamente per lunghe passeggiate ed escursioni in bicicletta lungo le numerose stradine di campagna che si inoltrano nel verde.

INFO
Comune di Valeggio s/M
Tel: +39 045 6339800
www.valeggio.com
Pro Loco
Tel. +39 045 7951880
tourist@valeggio.com
 

Contatti

Consorzio GardaColline-GardaHills

Sedi operative

Strada Davini, 5
46040 Monzambano (MN)
Tel. +39 0376 809389

Via San Escrivā de Balaguer, 3
25015 Desenzano del Garda (BS)
Tel. +39 030 9916206

Sede legale

Piazza San Martino 10
25010 Pozzolengo (BS)

Codice fiscale e Partita IVA:
02761770987

E-mail info@gardacolline.it

Week end Colline del Garda - Agriturismi Lago di Garda - B&B Lago di Garda - Soggiorno Lago di Garda - Enogastronomia Garda - Prodotti Tipici del Garda - Vacanze Famiglia Lago di Garda

Website by IDEA Web Agency