GardaColline - GardaHills

Il sito web ufficiale per il turismo e i viaggi sulle Colline Moreniche del Lago di Garda.

Agriturismi, Alberghi, Bed & Breakfast, Ristoranti, Artigianato, Benessere, Vini e prodotti tipici delle colline moreniche vicino al Lago di Garda tra Brescia, Verona e Mantova

 
A Sona puoi trovare...

Sei in: Home > Itinerari e Incoming > Localitā > Sona - VR

Sona - VR

pagine/50_sona_03.jpg
pagine/50_sona_02.jpg
pagine/50_sona_01.jpg

Nel corso della preistoria sulle alture si insediarono popolazioni com'è testimoniato dai reperti risalenti al periodo neolitico rinvenuti a S. Giorgio in Salici. In epoca romana, in concomitanza con il costituirsi di un'importante rete viaria, il territorio collinare divenne una posizione fortificata per il controllo delle vie di passaggio degli eserciti. Dopo la caduta dell'impero romano la zona passò sotto il dominio longobardo ed aggregata amministrativamente alla Iudicaria Gardensis. Durante il XII secolo il territorio sonese fece capo all'autorità comunale - a tale periodo risalgono le prime citazioni del nome di "sona" presente in atti di compravendita di terreni in particolare da parte dell'importante Monastero di San Zeno - passando poi nel XIV secolo alla signoria scaligera che non sottovalutando l'importanza militare della zona collinare provvide a dotarla di fortificazioni ed opere difensive. A partire dal XV secolo Sona appartenne alla Repubblica di Venezia; fu durante la dominazione veneziana, verso il Cinquecento, che iniziò il processo della riorganizzazione della proprietà terriera nelle mani di pochi signori, in gran parte ricchi mercanti: grandi estensioni di terreno furono recintate, coltivate, canalizzate ed arricchite con la piantagione di nuovi alberi; fulcro della proprietà era la "villa" costituita dalla casa signorile e dalle abitazioni dei contadini, simbolo, questa, di una nuova organizzazione produttiva fondata sulla policoltura attuata parte in economia, parte ceduta a mezzadria o ad affittanza. Il territorio venne diviso in vicariati: Sona, con Palazzolo, fu aggregata a quello di Bussolengo. Nel XIX secolo la zona sonese fu teatro delle guerre d'indipendenza di cui ancor oggi rimangono numerose tracce e documenti inediti il cui studio non manca di arricchire la conoscenza degli eventi e delle ragioni del Risorgimento italiano. Nell'ultimo periodo il territorio fu sistematicamente e razionalmente irrigato e coltivato - con esiti economicamente importanti - a vite, pesco ed olivo; la seconda parte del Novecento ha visto lo svilupparsi nel territorio comunale della piccola industria, del commercio e delle molte attività appartenenti al settore terziario.

COSA VISITARE

Pieve di S. Giustina e S. Giacomo a Palazzolo Chiesa dei SS. Quirino e Giulitta Chiesa di San Rocco a San Giorgio in Salici Guastalla Nuova a San Giorgio in Salici Villa Bajetta, sec. XVII a San Giorgio in Salici Villa Berzacola, sec. XVII a Palazzolo Villa Consolaro, sec. XVIII a Sona Museo Paleontologico e dell’origine del territorio “Attilio Fedrigo”

INFO
Comune di Sona
Piazza Roma, 1 - Sona
Tel. 045 6091211 - Fax. 045 6091260
www.comune.sona.vr.it
 

Contatti

Consorzio GardaColline-GardaHills

Sedi operative

Strada Davini, 5
46040 Monzambano (MN)
Tel. +39 0376 809389

Via San Escrivā de Balaguer, 3
25015 Desenzano del Garda (BS)
Tel. +39 030 9916206

Sede legale

Piazza San Martino 10
25010 Pozzolengo (BS)

Codice fiscale e Partita IVA:
02761770987

E-mail info@gardacolline.it

Week end Colline del Garda - Agriturismi Lago di Garda - B&B Lago di Garda - Soggiorno Lago di Garda - Enogastronomia Garda - Prodotti Tipici del Garda - Vacanze Famiglia Lago di Garda

Website by IDEA Web Agency